Questo portale utilizza dei cookies.
Lente 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Le filastrocche della tradizione popolare regionale italiana.

Dedicate a tutti i bambini grandicelli e piccolini, che conosco o che non so e che un giorno conoscerò. Gibipoet.
Le filastrocche che non hanno un autore, ma sono il risultato della elaborazione comune della gente, vengono definite "popolari". Nell'ambito familiare le persone producevano e recitavano filastrocche, le nonne le insegnavano ai nipotini, e così potevano subire anche trasformazioni nelle parole, nel ritmo o nel contenuto.

Una volta venivano recitate in dialetto, ma oggi i testi dialettali sono stati per lo più dimenticati e le filastrocche vengono recitate in italiano, con poche parole ed espressioni in dialetto.

Le filastrocche scandivano i momenti e le attività della giornata: le donne le recitavano in casa, mentre cercavano di far addormentare i figli, i contadini nei campi, i bambini nei cortili mentre giocavano.

Filastrocca Toscana: Giro giro tondo

Giro giro tondo
Giro giro tondo
il pane è cotto in forno
un mazzo di viole
per darle a chi le vuole
le vuole la Sandrina
caschi in terra la più piccina.

( Filastrocca popolare toscana - della Regione Toscana)

Filastrocca: Una bomba in mezzo al mare
Filastrocche popolari del piemonte

Bum!
Cade una bomba in mezzo al mare
mamma mia mi sento male
mi sento male da morire
prendo la barca e fuggo via
fuggo via di là dal mare
dove ci sono i marinai
che lavoran tutto il dì.
Te se’ propri ti!

( Filastrocca popolare piemontese - della Regione Piemonte)
Filastrocca della lana.
Filastrocche popolari della Campania

Filastrocca della lana
la matassa si dipana
il gomitolo si fa
guai se il gatto lo vedrà
ne farà un guazzabuglio
verrà fuori un quarantotto
ed il filo sarà rotto.

Filastrocca lenta lenta
la piccina s’addormenta
piano piano, piano piano
con il filo stretto in mano.

( Filastrocca popolare Campania - della Regione Campania)

Un giorno
Filastrocche popolari delle Marche

Un giorno disse il pollice:
Nell'orto io me n’andrò.
E gli rispose l'indice:
Il persico scuoterò.
E gli soggiunse il medio:
Le persiche prenderò.
E l'anulare subito:
Le persiche mangerò.
Sì sì, allor disse il mignolo,
a babbo io lo dirò.

( Filastrocca popolare marchigiana - della Regione Marche)

Fonte :http://www.filastrocche.net/popolari/giorno.htm
OggiOggi146
IeriIeri158
Questo meseQuesto mese2491
Dall'inizioDall'inizio138759
Joomla templates by a4joomla