Questo portale utilizza dei cookies.
Lente 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Piatti tipici della Costa d'Avorio.


1- Riz -Gras (Riso Grasso) con l'agnello.
2-Alloco.
3-Pollo al forno.
In Costa d'Avorio le occasioni tradizionali sono sottolineate più dalla ritualità dei gesti, dei balli e dei canti che dalla preparazione di cibi particolari per ogni ricorrenza.
Si ringrazia Dominique per la preziosa consulenza.

In ogni circostanza tradizionale, però, il cibo ha preparazioni accurate che lo rendono particolarmente gustoso, è abbondante ed ha questa importantissima e bellissima caratteristica: è PER TUTTI!
Infatti, sia in occasione delle nascite sia per i matrimoni o i funerali, non esiste il concetto dell'invito personale di partecipazione, ma tutti gli abitanti del villaggio sono invitati, tutti possono partecipare, tutti sono ben accetti.
Molti piatti dolci vengono cucinati in occasione della grande festa, che è organizzata la sera della vigilia della nozze o anche per il pranzo allestito quando la sposa porta il suo corredo nella nuova casa coniugale: accompagnano, cioè, tutti i festeggiamenti legati al matrimonio. Costituiscono le portate di fine pasto, spesso precedute da piatti di riso, da involtini con patè di pesce e da piatti di carne. Ecco le ricette per la preparazione dei piatti più comunemente cucinati:

Riz - gras (Riso grasso) con l'agnello.

Ingredienti per 6 persone
-2 Kg. di agnello
-2 grosse cipolle
-1 Kg. di riso, meglio il thai profumato, che non scuoce-acqua e sale oppure un dado

Procedimento

Si fa un soffritto con la cipolla, un pò d'aglio tritato finissimo e pepe nero, cui si aggiungono l'agnello a pezzi piccoli e il concentrato di pomodoro. Il tutto si fa rosolare e infine si unisce il riso e l'acqua (per ogni bicchiere di riso sono necessari due bicchieri di acqua con il dado) si aggiusta di sale e, a chi piace, si esalta con il peperoncino. Si fa bollire il tutto a fuoco medio finchè l'acqua non viene assorbita (per circa un'oretta). Si tiene il tutto coperto, magari chiudendo la pentola con un foglio di alluminio, e non si rimescola. Quando l'acqua si sarà assorbita, con il cucchiaio si farà una croce nella pentola in modo da far andare sopra ciò che era sotto e viceversa. Durante il battesimo, o durante qualsiasi altra festa, si cucina sempre questo piatto. Si tenga presente le dosi sono abbondanti perchè spesso si tratta di un piatto unico.



Alloco.


Ingredienti.

Banane molto grosse e lunghe dette Platano: si trovano nei negozi etnici e in alcuni supermercati.
Per ogni persona occorre una banana matura, anzi maturissima, quasi nera.
Olio abbondante
Sale q.b.

Procedimento.

Si pelano e si affettano a spicchi, si friggono nell'olio come si trattassero di patatine e si salano.
Si estraggono dalla pentola e si pongono su una carta assorbente per togliere l'unto in eccesso, poi si pongono su un piatto di portata.
Normalmente si accompagnano con una salsina tipica.

Ingredienti.

n. 1 cipolla
n. 1 peperoncino
n. 1 pomodoro fresco
N.B. occorrono peperoncini rossi africani molto piccanti.
(l'ho provata, è stupenda ma ti senti come un draghetto lanciafiamme)

Procedimento.

Si frulla il tutto e si cuoce con un po' di sale ed un po' d'olio e si fa restringere fino ad ottenere una salsina densa.
Anche l'Alloco è un piatto presente in quasi tutte le feste.

Un 'altro contorno molto usato per i piatti delle feste, ma anche quotidianamente, è il cous cous di manioca che si chiama ATTIEKE'.
IN ITALIA SAREBBE IMPOSSIBILE PREPARARLO, MA SI TROVA NEI NEGOZI SPECIALIZZATI GIA' PRONTO E CONGELATO.
Si accompagna anche al pesce fritto o al pollo cotto semplicemente alla brace, entrambi conditi con pomodoro fresco, cetrioli tagliati a dadini e cipolla tagliata a fette finissime, sale.
E' molto usato anche come guarnizione per la seguente ricetta:

Pollo al forno.

Ingredienti per 6 persone
n. 1 pollo piuttosto grosso
n. 1 cipolla
n.1 spicchio di aglio
pepe nero e sale q.b.

Procedimento.

Si taglia il pollo a pezzi, si frullano cipolla, aglio, pepe nero e sale quanto basta, e si inserisce il tutto in piccole incisioni praticate nella carne di ogni pezzo di pollo.
Così preparati, si sistemano in una teglia con un po' d'olio e si lasciano cuocere in forno a 180° per circa quaranta minuti.


Fonte: Dominique Boli - associazione Oltremare
OggiOggi112
IeriIeri138
Questo meseQuesto mese2270
Dall'inizioDall'inizio146473
Joomla templates by a4joomla